B

Nostro Blog

La mise en place per un matrimonio da sogno

Dec 28, 2017
ValleDiBadia, La mise en place per un matrimonio da sogno, 5 regole per preparare una tavola da matrimonio perfetta ValleDiBadia, La mise en place per un matrimonio da sogno, 5 regole per preparare una tavola da matrimonio perfetta ValleDiBadia, La mise en place per un matrimonio da sogno, 5 regole per preparare una tavola da matrimonio perfetta

5 regole per preparare una tavola da matrimonio perfetta

ValleDiBadia, La mise en place per un matrimonio da sogno, 5 regole per preparare una tavola da matrimonio perfetta

La mise en place di un matrimonio è uno degli aspetti più delicati e personali del giorno più speciale. Prendersi cura della disposizione dei tavoli, dei posti da assegnare e dell’apparecchiatura non è certo un obbligo. Sono in molti a lasciare il tutto interamente nelle mani del catering responsabile. D’altro canto, sono in molti a voler personalmente prendersi cura di questo aspetto, in modo da dare un tocco di originalità all’ambiente e per rendere il tutto molto più personalizzato e confacente al proprio gusto.

Proviamo a ripercorrere alcuni piccoli accorgimenti che possono fare la differenza nel rendere il vostro tableau matrimoniale unico e indimenticabile.

 

La scelta del centrotavola

Il centrotavola è solitamente l’elemento che cattura maggiormente l’attenzione, anche per la sua collocazione strategica così che tutti gli invitati possano mirarne la bellezza. Lasciate libera la fantasia e la creatività poiché possono essere di diverso tipo ed ispirati a molteplici stili: fiori, frutta, vasi, candele shabby chic (lo stile romantico per eccellenza), stile minimal (per una estetica ordinata ed essenziale). Ricordate sempre di dare un tratto distintivo al centrotavola degli sposi così da renderlo ben distinto da tutti gli altri.

 

Assegnazione dei posti agli invitati

Uno dei temi che spesso porta un pò di discordia. In realtà l’etichetta prevede che nelle cerimonie di matrimonio i tavoli rotondi siano occupati da non più di otto persone e che non sia prevista nessuna regola per l’assegnazione dei posti sulla base di criteri di anzianità, posizione o parentela. In poche parole, l’accostamento di parenti, amici ed ospiti sta interamente al buon senso degli sposi.

 

La disposizione delle posate

Tutti ci siamo ritrovati, almeno una volta nella vita, di fronte al dubbio amletico delle posate, ossia quale sia quella corretta da usare. Per la loro disposizione, tradizione vuole che la forchetta sia sempre posta alla sinistra del piatto mentre il coltello alla sua destra con la lama indirizzata verso l’interno. Si parte sempre dalle posate poste più esternamente al piatto (solitamente utilizzate per i piatti di pesce). Le posate da dolce e dessert sono invece collocate sul lato superiore del piatto, esattamente nello spazio tra piatto e bicchieri. Scontato sottolineare come tutte devono essere dello stesso stile per dare uniformità ed armonia ai tavoli.

 

Scegliere la giusta tovaglia

La prima cosa da fare è quella di avere bene in mente quelli che sono i colori predominanti all’interno della sala in cui si terrà il ricevimento. Solo così potrete optare per una tovaglia che si integri alla perfezione con il contesto. Per andare sul sicuro indirizzatevi su tinte leggere, in grado di garantire classe ed eleganza in ogni occasione: rosa chiaro, azzurro leggero o avorio. Nel caso in cui il tutto si svolga all’esterno o in un giardino, è possibile osare di più con colori più accesi  e vivaci. In ogni caso i tovaglioli devono sempre essere allineati alla scelta fatta per la tovaglia.

Per il tavolo degli sposi è sempre vivamente consigliato l’utilizzo di una sopratovaglia (o runner) da apporre sulla tradizionale tovaglia bianca che va a sfiorare il pavimento, per assicurare la dovuta raffinatezza.

 

Le decorazioni del tavolo degli sposi

Moltissime sono le possibilità per addobbare il tavolo degli sposi. In primis, sarà lo stesso orario del ricevimento a suggerire la giusta soluzione: nel caso di un pranzo, le candele potrebbero stonare mentre sarebbero l’ideale per una bellissima atmosfera in ambito serale.

Ad ogni modo, la regola da seguire è quella di rendere il tavolo peculiare e ben riconoscibile. In questo senso può aiutare un tovagliolo differente (più ricercato e sofisticato), oppure elementi decorativi come piccoli vasi in vetro, candelabri, composizioni floreali particolari, petali di fiori o confetti cosparsi su tutta la tavola.

L’organizzazione di un matrimonio nei singoli dettagli è una vera e propria impresa, lo avrete sicuramente capito o ne sarete già ben consci. Tuttavia, è anche una ghiotta occasione per applicare al massimo la propria fantasia e creatività in una circostanza straordinaria ed unica!

Copyright 2016 - Valle di Badia - Tutti i diritti riservati. Privacy | Contattaci

Made with by Commpla